Useful tips for vertical videos | Mosaicoon Lab

Dritte utili per video verticali

Blog

Per oltre cent’anni, i video sono stati orizzontali per definizione.

I video verticali sono nati come frutto di un’abitudine di consumo, piuttosto che di una scelta stilistica consapevole: chi possiede uno smartphone, infatti, lo utilizza prevalentemente in verticale, spesso non preoccupandosi di ruotare lo schermo prima di iniziare a registrare un video.

Per questa ragione, i video verticali sono stati a lungo etichettati dai videomaker professionisti come “roba da dilettanti”. E in un primo momento, le piattaforme social remavano contro: su YouTube, ad esempio, non era possibile caricare video verticali, e le prime versioni dell’app non consentivano nemmeno di registrare se prima il telefono non veniva girato dalla parte “giusta”.


Le cose, però, stanno rapidamente cambiando: una larghissima fetta degli utenti di Facebook, Instagram e Snapchat accedono ai social prevalentemente da mobile, e ci sono studi che dimostrano che i video verticali performano nettamente meglio di quelli con ratio orizzontale. Ora che sono le stesse piattaforme a favorire la visione in verticale, il formato in 9:16 sta diventando uno standard a tutti gli effetti, sia dal punto di vista tecnico che da quello creativo; uno standard su cui i brand cominciano ad investire parte del loro budget di comunicazione.

I videomaker che affineranno le proprie competenze di shooting in verticale avranno nuove opportunità per monetizzare video. E come vedremo a breve, la verticalità può essere sfruttata per realizzare video interessanti e ad alto impatto anche senza grossi budget di produzione.

Alcune cose non nascono orizzontali: alcune ispirazioni per video verticali

Qualsiasi soggetto che debba essere osservato o compreso dall’alto al basso, dal basso all’alto, o in un rapporto di lontananza/vicinanza può essere pienamente valorizzato con un video verticale. Esistono molti esempi anche in natura, dal sole che sorge o tramonto al moto di una mela che cade. Lo stesso corpo umano è verticale: siamo più alti che larghi (e la proporzione vale anche per il viso).

Ecco qualche esempio pratico da cui trarre ispirazione.

#1: Elementi architettonici che si sviluppano in verticale

Useful Tips for Vertical Videos | Mosaicoon Lab

The Flat Iron Building, NYC | Source: Flickr

#2: Movimenti dall’alto verso il basso

Useful tips for vertical videos | Mosaicoon Lab

IMPACT | Bluearth Production

#3: Capovolgimento creativo delle coordinate spaziali, con effetto di svelamento

Useful tips for vertical videos | Mosaicoon Lab

TILT – a vertical short film | Fred Cavender

#4: Scorrimento di oggetti ed elementi verticali (reference dal catalogo Mosaicoon)

Shape Variation | Tanello Production

I modelli sopra dimostrano che il formato verticale non è sempre un limite, ma che può anzi diventare il tratto distintivo di un video.

Molti Creator stanno già provando a vendere i loro video verticali sul catalogo Mosaicoon: accedi subito per trovare nuovi spunti.

Non sei ancora registrato a Mosaicoon? Richiedi subito un accesso.